I ragazzi del Nautico di Trieste in vela su ARIA

Trieste 5 maggio 2016. Gli studenti del Nautico di Trieste hanno cominciato la serie di uscite in mare didattiche sull’imbarcazione storica ARIA

 

Il programma di attività velica per il 2016 riservato agli studenti dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore ISIS Nautico “Tomaso di Savoia Duca di Genova / Luigi Galvani” e nato nell’ambito della didattica nazionale della FIV (Federazione Italiana Vela) è cominciato con l’uscita in mare a bordo di ARIA (8 m SI, progetto Costaguta, 1935). Nell’ambito del progetto sono coinvolti la Lega Navale Italiana sez. di Trieste e lo Yacht Club Adriaco.

L’esperienza in mare fa parte del conseguimento di competenze concernenti la costruzione e la conduzione d’imbarcazioni a vela cui si aggiunge una parte dedicata alla sicurezza. Lo sport velico, soprattutto in questo caso, svolge un ruolo importante per la formazione e permetterà ai giovani studenti del Nautico Trieste di migliorare la propensione al lavoro di squadra e acquisire conoscenze decisive per la loro futura attività.

A bordo di ARIA, assieme a quattro ragazzi del Nautico, lo skipper triestino Alberto Leghissa, esperto velista professionista, che, insieme all’armatrice Serena Galvani, ha portato molte volte sul podio lo storico 8m SI, magnifico esempio dell’antica classe olimpica, riportata alla vita e alle vittorie dopo tre lunghi restauri filologici.

Oltre a ARIA erano impegnati con gli studenti anche i cutter aurici Bat del 1889 (armatore Paolo Lodigiani) e Sorella del 1858 (armatore Renato Pirota). A dirigere le operazioni Davide Battistin prof. di Fisica all'ISIS Nautico mentre Gianandrea Cossi, vicepresidente dello Yacht Club Adriaco, ha seguito la veleggiata a bordo del gommone dell’assistenza.

Nel mese di maggio sono previste altre uscite in mare degli studenti del Nautico di Trieste.

 

Torna indietro

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...