Grazie ad ARIE per avermi ricordato

I tre racconti di vita marinara tratti dalle vite dei tre maestri d'ascia trapanesi, nati dall'amore per le barche e per il mare e da noi pubblicati anche su autorevoli riviste di settore (Yacht Digest) hanno destato signorile commozione e l'amico Giacalone ci ha trasferito i loro accorati ringraziamenti. Non possiamo non dar voce alla loro commossa ed educata riconoscenza d'altri tempi...

"Cara Serena; sono trascorse alcune ore da quando ho letto l'articolo pubblicato su Yacht Digest a Mastro Nardo e alla sua famiglia, ma è ancora forte l'emozione che ho vissuto. A dirla tutta mi commuovo solo a ricordare... Mentre leggevo eravamo in casa e Mastro Nardo era sdraiato sul divano febbricitante e sofferente: pian piano ho visto un uomo, invecchiato più dei suoi anni, illuminarsi e mettersi dritto ed infine seduto sulla sedia del tavolo da cucina, mentre la moglie si compiaceva di vederlo così rinvigorito per la sola lettura dell'articolo che lo riguardava. Ti ringrazio mille volte per aver promosso la pubblicazione di questo racconto e ai miei ringraziamenti si uniscono quelli della famiglia Barraco di cui mi faccio interprete. Grazie, mille volte grazie. Ti abbracciamo."

Ciò che io e il mio 'inviato speciale' abbiamo fatto, è solo l'aver trasferito col cuore degli spaccati di memoria di uomini grandi non solo nel loro lavoro, ma nella loro morale ed essenza. Qualcosa di cui ARIE ha coscienza da quando è nata e che desidera che tutti conoscano. Siamo noi che dobbiamo ringraziare loro per averci insegnato.

Serena Galvani

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...